Utilizziamo i cookie per abilitare e migliorare le funzionalita' del sito web, servire contenuti per voi piu' pertinenti. E' possibile rivedere la nostra privacy policy cliccando qui e la nostra cookie policy cliccando qui.
Se chiudi questo avviso, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per modificare le impostazioni dei cookies clicca qui



ultimo aggiornamento 16/08/2018 ore 10:41




pagina precedente

10 Maggio 2018
WonderLAD, presto il primo blocco dedicato ai piccoli pazienti sarà attivo anche grazie a Strano

scarica foto
WonderLAD, presto il primo blocco dedicato ai piccoli pazienti sarà attivo anche grazie a Strano Spa


La casa che accoglierà bambini affetti da patologie oncologiche e le loro famiglie sarà completata anche grazie alla campagna avviata dall'azienda di elettroilluminotecnica Strano Spa.

Martedì 15 maggio la consegna del ricavato per dare maggiore impulso ai lavori.


Due mesi di intensa attività per raccogliere fondi in favore della "casa delle meraviglie" WonderLAD, oltre cinquanta partner business coinvolti e tantissimi donatori che hanno fatto la loro parte scegliendo i prodotti di Strano Spa per contribuire alla nobile causa. Martedì 15 maggio si svolgerà presso la struttura, che sorge nel quartiere Barriera di Catania, la consegna ufficiale del ricavato della campagna di crowfunding coordinata dalla ditta catanese Strano Spa per sostenere il progetto WonderLad. "Siamo giunti alla conclusione di questo progetto che ci ha visti impegnati nel fornire un contributo per il completamento definitivo del primo plesso della Onlus LAD - spiega il fondatore dell'azienda, Nunzio Strano -. L'idea di dare ai bimbi un luogo dove poter trascorrere il periodo di malattia in compagnia dei propri genitori, un ambiente allegro e con numerose e varie attività in grado di distrarli dal contesto in cui si trovano ci ha coinvolto subito ed abbiamo voluto contribuire, insieme ai nostri fornitori e clienti, in maniera determinante allo start-up di questo progetto così importante per il nostro territorio. Grazie a tutti gli attori già citati ma anche e soprattutto all'architetto Emilio Randazzo e alla moglie Cinzia Favara Scacco, presidente della onlus che hanno concepito e sono riusciti a realizzare questo progetto nonostante tutte le difficoltà che il nostro territorio presenta, siamo lieti di consegnare un contributo di 150.000 € nella speranza che tanti altri possano fare lo stesso per questa o altre iniziative omologhe".
La campagna di raccolta fondi, partita l'1 febbraio e terminata il 31 di marzo, ha coinvolto tutti coloro che hanno effettuato un acquisto presso la Strano Spa, che ha devoluto una quota al progetto.

Il progetto WonderLad- La costruzione che sorge nel quartiere Barriera a Catania, infatti, prevede 1870 mq di "casa delle meraviglie" su un terreno di 17.500 mq. Attualmente sono state realizzate le fondazioni per l'intera costruzione, mentre i lavori del primo blocco sono nella fase finale. I 150 mila euro raccolti da Strano Spa serviranno per terminare questa prima parte e renderla accessibile e fruibile dai piccoli pazienti.
Il sostegno della Strano Spa è stato finalizzato non solo a sostenere la costruzione della casa, ma anche la visione umana di LAD Onlus, che mette insieme arte, psicologia e architettura per sostenere i bambini che affrontano una malattia grave o cronica. "Attraverso l'arte - spiega la presidente della onlus, Cinzia Favara Scacco - lasciamo che i bambini malati ricontattino le parti sane e creative di sé stessi e sperimentino il piacere di dare corpo a quelle immagini interne, affinché ritrovino un ruolo attivo e produttivo. Totalmente immersi e concentrati sul processo creativo, la malattia sparisce e ritrovano le loro abilità e la loro identità. I risultati sono straordinari. Grazie allo straordinario aiuto della Strano SpA riusciremo a completare le ultime lavorazioni e questo sogno diventerà presto realtà". Il progetto architettonico è dello studio FRONTINITERRANA architects di Firenze, vincitore del concorso internazionale LAD Project for WonderLAD, ideato dall'architetto Emilio Randazzo e accompagna la mission sociale alla scelta ecosostenibile: dai materiali (come l'isolamento in sughero) ai costi di gestione limitati e ai consumi energetici ridottissimi, tutte le caratteristiche del progetto sono state scelte seguendo i principi della bioarchitettura, per tutelare il sistema immunitario fortemente compromesso dei giovani pazienti e garantire loro un ambiente sano dove poter svolgere attività artistiche, culturali, ludiche e di svago.


Per saperne di pił su ELEX



  © 2009/2018 MERCATO TOTALE - P.I. 09395420012 Home Page | Contattaci | Newsletter | Privacy policy | Cookie policy   
Powered by www.webarea.it