Utilizziamo i cookie per abilitare e migliorare le funzionalita' del sito web, servire contenuti per voi piu' pertinenti. E' possibile rivedere la nostra privacy policy cliccando qui e la nostra cookie policy cliccando qui.
Se chiudi questo avviso, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per modificare le impostazioni dei cookies clicca qui



ultimo aggiornamento 16/08/2018 ore 10:41




pagina precedente

10 Maggio 2018
Una vetrina hi-tech per l’edizione 2018 di Light + Building

scarica foto

scarica foto
comunicazione Performance in Lighting

Una vetrina hi-tech per l’edizione 2018 di Light + Building

L’entusiasmo dei visitatori che hanno trovato un spazio interattivo e di immediata fruibilità

 

 

PERFORMANCE iN LIGHTING ha presentato a Light + Building 2018 alcune novità assolute nel campo dell’illuminazione LED e un’esclusiva collaborazione con il designer Walter de Silva.

 

Per accogliere visitatori e giornalisti è stata allestita un’area ideata dallo studio di progettazione Bongiana Architetture che ha concepito uno spazio scenografico per gli oltre 600 mq di stand, completati da una grande area meeting e da speciali aree di presentazione dei prodotti di punta dell’azienda suddivisi nelle 8 Application Areas che contraddistinguono gli ambiti di applicazione per cui PERFORMANCE iN LIGHTING è riconosciuta a livello internazionale: Office, Retail, General Indoor, Industrial, Professional, Urban, General Outdoor e Architectural.

 

Con un’omogeneità di linguaggio sono stati pensati elementi evocativi, sintesi dell’anima della specifica area di applicazione. La messa a punto di questi singoli elementi, scelti per rappresentare i vari ambiti di utilizzo, ha saputo dare compiutezza e unicità ai molteplici settori in cui i prodotti aziendali trovano impiego.

Cilindri rossi reticolari puntualizzano un tratto essenziale della filosofia aziendale: la tecnologia sposata al design quale frutto di una ricerca incentrata sull’uomo.

 

L’utilizzo del contrappunto grafico e cromatico si è esplicitato in una composizione chiara e comunicativamente istantanea: la grafica bidimensionale, stilizzata in bianco e nero, è stata adoperata per schematizzare e rendere d’immediata percezione i diversi settori; uno spot rosso, glossy e in rilievo ha riproposto il logo aziendale PERFORMANCE iN LIGHTING.

 

Lo studio che ha progettato lo stand ha lavorato con il tema del "limbo fotografico" per ottenere un duplice effetto: enfatizzare la percezione di ogni singolo prodotto e rendere rarefatta l'atmosfera nella percezione stessa. Un’immersione nel mondo della luce quasi abbacinante, emozionante.

 

Una zona dell’esposizione è stata dedicata esclusivamente alla nuova collezione disegnata da Walter de Silva e composta dalle serie di lampade da interni Liquid, In-tense e Mercury.

In questo spazio i visitatori si sono calati nell’atmosfera sofisticata del designer: gli apparecchi di illuminazione ideati per PERFORMANCE iN LIGHTING esprimono la perfetta armonia tra l’aspetto futuristico, dinamico, immateriale e la solidità, la valenza scultorea di un design senza tempo.

 

Una proposta innovativa all’interno dello stand è stata la zona destinata alla realtà virtuale applicata al mondo dell’illuminotecnica; qui professionisti e curiosi hanno potuto sperimentare di persona le molteplici opportunità di questa nuova tecnologia.

 

I visitatori hanno potuto poi godere di un momento di pausa e di confronto nell’ampio spazio adibito con tavoli e sedie davanti alla reception: sospesa sopra di loro una sorprendente installazione, perfetta unione tra l’intensità del rosso e la leggerezza della struttura a intreccio. Il coinvolgimento creato per l’osservatore è stato generato da un continuo progettare per antitesi: non un frame, ma un’astrazione.

 

 

 

 

La progettazione dello stand è stata nell’insieme una riflessione sul tema della tecnologia, ma non per mostrare lo "sforzo muscolare" che sta dietro il concetto di Hi-Tech, bensì per proporre un punto di vista incentrato sull'archetipo di tecnologia attraverso alcuni temi architettonici: le travi reticolari, le strutture nude, le saldature grezze, le lamiere stirate, ma anche attraverso spunti tratti direttamente dal mondo dell'arte visiva,  come Thomas Demand e i suoi modelli in cui la realtà si fa ambigua.

 


Per saperne di più su PERFORMANCE IN LIGHTING

youtube


  © 2009/2018 MERCATO TOTALE - P.I. 09395420012 Home Page | Contattaci | Newsletter | Privacy policy | Cookie policy   
Powered by www.webarea.it